e-Commerce: come realizzare il tuo shop per vendere online

E-commerce: come realizzare il tuo shop per vendere online

La convinzione più diffusa è che aprire un e-Commerce richieda meno impegno, professionalità e cura di un negozio fisico, ma non è così. Scopri tutto quello che devi sapere per creare uno shop online

Attualmente sempre più utenti decidono di acquistare online i loro prodotti: guardare al presente, e soprattutto al futuro, significa prendere in considerazione questo aspetto. L’opportunità di creare un sito e-Commerce per vendere è, quindi, concreta e reale. Questo tipo di attività commerciale, però, richiede professionalità, conoscenza e competenze adeguate, altrimenti il progetto è destinato a fallire.

È importante, innanzitutto, ideare una strategia di vendita e di marketing a lungo termine. Il solo possedere un sito non è sufficiente per creare un’ audience adeguata, ma è necessario portare gli utenti sul tuo e-Commerce e garantirgli un percorso d’acquisto semplice, intuitivo e sicuro. Ecco cosa devi fare per creare il tuo sito e-commerce e vendere online.

Redigere un Business Plan

Prima di tutto è necessario redigere un Business Plan e cioè un documento che sintetizza i contenuti e le caratteristiche del tuo progetto imprenditoriale. In particolare è fondamentale fare un’analisi di fattibilità, da un punto di vista economico-aziendale, sul quale dovrai tracciare linee guida per l’avvio dell’attività. È necessario studiare anche mercato e trend attuali, cliente target, principali competitor, obiettivi e strategie di marketing e di vendita.

Scegliere la piattaforma giusta

Scegliere una piattaforma e-Commerce non adeguata, poco professionale e scarsamente personalizzabile può pregiudicare anche la migliore idea imprenditoriale. Assicurati, dunque, che la piattaforma sia la più adatta a tutte le tue esigenze, tenendo in considerazione, soprattutto, la user experience (usabilità) e il back-end (l’interfaccia di gestione del sito). Se non sei un esperto potresti affidarti ad un professionista per lo sviluppo e la personalizzazione del tuo progetto e assicurarti, inoltre, un intervento tempestivo in caso di necessità tecnica: un problema al sito potrebbe farti perdere clienti e denaro!

Avere una strategia di marketing

Come già spiegato, prima di creare un e-Commerce devi realizzare una strategia di marketing a lungo e breve termine, per avere un quadro ben chiaro di come intendi effettivamente ottenere visitatori, generare traffico e conversioni di vendita. I social network sono importanti canali per acquisire traffico di utenti. Prima di procedere all’acquisto, un potenziale cliente potrebbe dare un’occhiata alle pagine social del tuo negozio online per cercare recensioni positive o negative. Essere presenti sui social è, dunque, fondamentale per attrarre nuovi clienti e costruire una buona reputazione. Ma poi devi convertire il traffico social in vendite effettive, sfruttando per esempio, delle vere e proprie campagne pubblicitarie sui social.

Avere una strategia SEO

La SEO è uno strumento indispensabile per aumentare il traffico organico (non a pagamento) sul tuo sito e-commerce ed acquisire visibilità sui motori di ricerca. La home page è la prima pagina che un motore di ricerca esamina. È necessario avere una strategia per indicizzare keyword, ottimizzando titoli, categorie, testi, tag. Aprire un e-Commerce e non avere contenuti ben posizionati su Google significa non avere visibilità per riuscire ad aumentare i guadagni, soprattutto nel medio lungo periodo.

Curare il design e l’usabilità

Soprattutto se il tuo brand aziendale è poco conosciuto, non devi assolutamente trascurare l’aspetto e il design, fattori che trasmettono sicurezza  e influenzano la scelta degli utenti. Tutti i prodotti dovrebbero avere immagini di alta qualità e di buone dimensioni, e una descrizione esaustiva, con misure, dimensioni, colori, materiali. Considerato che l’utente fruisce dei siti prevalentemente da smartphone, non porre la giusta attenzione alla versione mobile (responsive web design), al giorno d’oggi, può compromettere il successo dell’iniziativa.


Ti potrebbe interessare: Vendere online: come l’uso dei dispositivi mobili ha cambiato il mercato

Avere un processo di monitoraggio

Senza un sistema di analisi dei dati per il tuo e-Commerce, come per esempio Google Analytics, non sarà semplice capire da dove arrivano gli utenti, come si muovono all’interno del tuo e-Commerce e quali percorsi sono più adatti alla vendita. Considera, inoltre, che la maggior parte delle volte un prodotto viene messo nel carrello e poi abbandonato. In questo caso, per esempio, sarebbe opportuno ricorrere al remarketing (o retargeting). Le campagne di remarketing ti consentono di mostrare agli utenti gli annunci che hanno già visitato sul tuo sito web, quindi mostrargli in questo caso il prodotto che avevano messo nel carrello, e valutare magari uno sconto da proporgli.

Come puoi capire, nulla deve essere lasciato al caso. È necessario avere conoscenze e competenza in tutte le fasi, dalla creazione alla gestione.