SEO: cos’è e come ottimizzare un sito web per farsi trovare

SEO: cos'è e come ottimizzare un sito web per farsi trovare

SEO, perché è importante ottimizzare e posizionare un sito web sui motori di ricerca per aumentare il traffico organico. Ecco come farsi trovare dagli utenti

La SEO è una branca del Web Marketing e si occupa dell’ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca allo scopo di posizionarlo organicamente (senza pagare). SEO è, infatti, l’acronimo di Search Engine Optimization, che significa letteralmente “ottimizzazione per i motori di ricerca”. La maggior parte delle attività riguardano Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo, e quindi lo studio del suo algoritmo.

In sostanza la SEO è l’insieme delle strategie e delle tecniche che permettono ad un sito web di essere presente tra le pagine di risultato del motore di ricerca quando un utente esegue una determinata richiesta (query) e cioè cerca una parola chiave (keyword) o una frase (long tail).

Differenza tra SEO, SEM e SEA

La SEO fa parte della SEM, Seach Engine Marketing (marketing attraverso i motori di ricerca). La SEM comprende sia i risultati di ricerca a pagamento (SEA) che i risultati organici di ricerca (SEO).

La SEA, Search Engine Advertising, si effettua attraverso il circuito Google AdWords (ora chiamata Google Ads), la piattaforma che consente di creare campagne di link sponsorizzati e che vengono contrassegnati con la dicitura “Ann”.

Come si fa SEO

Un buon posizionamento SEO non è così semplice da ottenere e la strategia riguarda diversi aspetti: l’ottimizzazione della struttura del sito, del codice HTML, dei contenuti testuali, della gestione dei link in entrata (ovvero che da altri siti puntano verso il tuo sito, detti inbound link o, più comunemente, backlink) ed in uscita (che dal tuo sito puntano verso altri).

Se, per esempio, scrivi su Google “pizzeria a Napoli”, ti aspetti di trovare per primi i risultati più pertinenti, che rispondono alla tua ricerca. Fare SEO significa scrivere contenuti pertinenti con le parole con cui ci si vuole far trovare. L’obiettivo è quello di riuscire a stare nelle pagine del motore di ricerca (SERP), soprattutto nelle prime posizioni, con determinate parole chiave (keyword).

Essere posizionati in SERP significa, dunque, rispondere alle domande dei potenziali clienti. La prima cosa da fare è individuare le keyword con cui gli utenti cercano quello che gli interessa, successivamente bisogna ottimizzare il sito (attività “on-page”): codice HTML, struttura, contenuti testuali e immagini. Infine, ci sono le attività di “off-page”, dalle configurazioni di strumenti come la Search Console di Google, a quelle di gestione dei link in ingresso verso un sito, che sono importanti per i motori di ricerca per comprendere l’autorevolezza della fonte.

Perché la SEO è importante

Oggi la maggior parte delle persone quando hanno bisogno di informazioni o desiderano acquistare un prodotto, cercano sul web nel cosiddetto “momento consapevole”. Essere ben posizionati, soprattutto su Google, garantisce un traffico elevato di utenti e potenziali clienti senza un costo di acquisizione (pay per click o visita).

La SEO, insieme al Content Marketing, è una strategia che si differenzia dal marketing tradizionale perché focalizza l’attenzione sul farsi trovare dagli utenti solo quando sono interessati ad un servizio o prodotto. Creare contenuti di qualità significa, dunque, intercettare la ricerca dell’utente nel momento in cui manifesta un’esigenza specifica e lo fa cercando in rete per soddisfare un bisogno reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *